Festa della mamma: tutta la verità sui suoi volti nascosti

Oggi è la festa della mamma ed io mi sento di dover esprimere due parole in merito.

Di anno in anno si celebra la mamma poiché essere superiore dotato di rarissime qualità come fare tante cose contemporaneamente e trovare vestiti nell’armadio che tu non troveresti manco con l’aiuto dell’FBI.

Date per certe queste ed altre speciali doti che caratterizzano la mamma, nessuno osa però imputarle quelle piccole quanto fastidiose recriminazioni inconsce (ma non tanto) che sì, non dipendono da te, ma che sì, di anno in anno lei ti rinfaccerà.

Ad esempio, giusto per farvi capire di cosa sto parlando, voi lo sapete quante ore di travaglio le vostre mamme hanno dovuto tollerare per potervi mettere al mondo – con il solo scopo, poi, di potervelo ricordare? Secondo me lo sapete.

E farò dell’immagine di vostra madre in travaglio l’incipit di uno spiacevole quanto necessario approfondimento sui volti delle mamme nascosti dietro un premuroso “te lo preparo un panino, a mamma?”.

IL RESTO

Quando ti fracassavi le ginocchia cadendo su quei Sanpietrini, che inspiegabilmente combaciavano perfettamente con le rotule delle tue ginocchia, e poi ti prendevi PURE IL RESTO.
Non vorrei indurvi alla risposta, vorrei piuttosto invitarvi alla riflessione…
Perché quel resto? Perché loro hanno sopportato nove mesi di gonfiore e ritenzione.

LA PUNIZIONE

Chi non è stato così minacciato perlomeno una volta al giorno? Se non fai questo, ti metto in punizione. Se dici questo, ti metto in punizione. Se non mangi questo, non mangi niente e ti metto in punizione. Ma perché? Perché ho sopportato nove mesi di gonfiore e ritenzione e ti metto in punizione.

I CRACKERS INTEGRALI MULINO BIANCO

Il pacchetto di crackers integrali Mulino Bianco per merenda e gli amichetti intorno con le Kinder Paradiso e i nasi bianchi di polvere di felicità. Ogni crack che ti facevano tra i denti quelle sfoglie di infelicità, era un crack pure nel cuore. E sarà forse proprio questo crack quello che hanno sentito loro quando noi siamo venuti al mondo?
Meditiamo…

L’UMILIAZIONE DA TRAVESTIMENTO

Chi non ha subito ignobili travestimenti frutto soltanto di personali desideri d’infanzia mai accontentati (perché le mamme delle nostre mamme, a loro volta, facevano lo stesso)?
Io sono stata vestita da ballerina tirolese e, giusto per essere chiari, non ho mai fatto danza in vita mia né ho mai coltivato passioni folkloristiche.  Ma loro possono umiliarti, perché hanno sopportato nove mesi di gonfiore e ritenzione.

POTREI DIRTI SI MA TI DICO NO. 

– Mamma posso?

– No.

– Perché?

– Perché ho detto no.

– MA PERCHÉ?

– Perché decido i.o

Sì, ma perché?

– Perché ho sopportato nove mesi di gonfiore e ritenzione

I CALZINI PERDUTI

In lavatrice ne entrano due, ma ne esce soltanto uno solo. Avete mai pensato che il buco nero possa non essere la lavatrice ma la vostra stessa madre? Non voglio fare insinuazioni, ma gli oggetti non rubano, le mamme potrebbero… perché loro hanno sopportato nove mesi di gonfiore e ritenzione

DOVE SEI COSA FAI CON CHI SEI QUANDO TORNI PERCHÉ NON CHIAMI MA HAI MANGIATO

Non vorrei sembrare insensibile ed estranea alle preoccupazioni dell’essere un genitore, ma lo stalking è un crimine. E loro possono esercitarlo, perché hanno sopportato nove mesi di gonfiore e ritenzione.

QUANDO SARÒ VECCHIA

Lo sapete, no? Che quando le vostre mamme saranno vecchie dovrete occuparvi di loro? Come loro hanno fatto con voi? Ve l’hanno detto, vero? E sapete perché?

Perché loro, per te, hanno sopportato nove mesi di gonfiore e ritenzione.

 

Tirando le somme, questa teoria accreditata (da me stessa) pone le basi di una più veritiera e completa visione della figura genitoriale femminile che, per quanto angelica e beata, mostra segnali inequivocabili di un sentimento recondito celato dietro principi educativi privi di fondamento.      

La mamma è sempre la mamma, ma… RIFLETTETE…

 

 

 

 


Lascia un commento